Codice LEI (Legal Entity Identifier), cos’è e a chi serve | Informazioni TuttoVisure.it Codice LEI (Legal Entity Identifier), cos'è e a chi serve - Informazioni TuttoVisure.it

Informazioni TuttoVisure.it

Notizie

 Breaking News

Codice LEI (Legal Entity Identifier), cos’è e a chi serve

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 Voti, media voti: 5,00 su 5)
Loading...

Codice LEI (Legal Entity Identifier), cos’è e a chi serve
luglio 10
18:04 2017

Cosa è il codice LEI, e chi può richiederlo? La spiegazione dal blog di TuttoVisure.it.

Cos’è il codice LEI

Il codice LEI, acronimo di Legal Entity Identifier, può essere richiesto dalle persone giuridiche per essere identificate a livello internazionale come soggetti operanti nei mercati finanziari di tutto il mondo.
Si tratta di un identificativo univoco e globale, formato da venti caratteri alfanumerici ed emesso da UnionCamere in collaborazione con InfoCamere, in grado di individuare le parti coinvolte nelle operazioni finanziarie di tutto il mondo, in tutti i mercati finanziari e sistemi giuridici.
La validità del codice è di un anno dalla data di rilascio, mentre il rinnovo può essere effettuato a partire da quaranta giorni prima della data di scadenza.
In Italia nasce nel 2014 attraverso l’Unione Italiana per le Camere di Commercio, Industria, Artigianato e Agricoltura (UnionCamere) ed il sistema informatico della Camera di Commercio (InfoCamere).

A che serve il codice LEI

Lo scopo è quello di identificare chi è coinvolto in operazioni finanziarie a livello mondiale per garantire una più capillare trasparenza ed un contenimento dei rischi di gestione del sistema finanziario globale.

Chi può richiedere il codice LEI

In Italia, può essere richiesto da tutte le imprese italiane, dai fondi di investimento tramite le loro società di gestione iscritte nel Registro Imprese della Camera di Commercio, e dai fondi pensione italiani.

Cosa serve per ottenere il rilascio del codice LEI

Le imprese italiane possono fare domanda per il rilascio del codice LEI sia attraverso un proprio operatore interno che un delegato, così come i fondi di investimento hanno modo di ottenere il codice sia tramite l’intervento diretto della società di gestione del comparto del fondo che quello di una organizzazione delegata dalla stessa.
Per i fondi pensione senza personalità giuridica, la richiesta può pervenire direttamente dalla società di gestione del fondo, mentre per quelli con personalità giuridica e per tutti gli altri enti, può intervenire direttamente il legale rappresentante.
Per avviare la procedura di richiesta del codice LEI sono sufficienti il codice fiscale e la denominazione sociale del soggetto giuridico per cui viene richiesto il codice. Vanno inoltre compilati specifici moduli, da integrare con gli eventuali documenti che attestino la delega a procedere.

About Author

Simona Di Michele

Simona Di Michele

Articolista esperta di web marketing, Simona ha collaborato per anni per testate cartacee e riviste online, ricoprendo anche ruoli di ufficio stampa per politici, artisti, associazioni culturali. La sua mission: continuare a scrivere per fare informazione sul web.

Related Articles

Iscriviti alla Newsletter:

Inserisci la tua email: