Pil, Confindustria abbassa le stime per il 2014 e il 2015 | Informazioni TuttoVisure.it Pil, Confindustria abbassa le stime per il 2014 e il 2015 - Informazioni TuttoVisure.it

Informazioni TuttoVisure.it

Notizie

 Breaking News

Pil, Confindustria abbassa le stime per il 2014 e il 2015

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 Voti, media voti: 5,00 su 5)
Loading...

Pil, Confindustria abbassa le stime per il 2014 e il 2015
giugno 30
09:30 2014

Al ribasso le previsioni per il pil di quest’anno e dell’anno prossimo. E’ quanto ha stimato il centro studi di Confindustria.

Pil italiano in calo nel 2014 e nel 2015

Non crescerà più dello 0.2% nel 2014 e dell’1% nel 2015 il prodotto interno lordo italiano. E’ quanto stima il centro studi di Confindustria. Previsioni che si differenziano di netto dalle precedenti considerazioni effettuate dallo stesso istituto, quando cioè la previsione di crescita era stata calcolata allo 0.7% per quest’anno, e all’1.2% per il prossimo.

Produzione italiana in negativo

Il ribasso delle stime di crescita del pil italiano sono state spiegate con un netto calo dell’attività produttiva nel primo trimestre del 2013, che ha portato ad una variazione per l’anno in corso pari a meno dello 0.2%.

Italia in crisi

Secondo il centro, una fetta consistente di ciò che è stato perso durante la crisi non verrà recuperata. Si parla di nove punti di pil, per una caduta della produzione industriale pari al 23.6%. Gli esiti negativi più pesanti li hanno subiti le costruzioni (-43.1%), i consumi delle famiglie (-8%), e gli investimenti (-27.6%). Senza dimenticare la caduta dell’occupazione a meno 8 punti percentuali, e la diffusione delle condizioni di povertà ad ulteriori 3 milioni di persone.

Come Confindustria propone di uscire dalla crisi

Il rilancio dell’economia italiana, secondo Confindustria, non necessita di manovre correttive. Per il centro studi, la base da cui ripartire è rappresentata dagli investimenti. E dallo sfruttamento dei fondi europei, il cui valore – secondo Confindustria – si aggira intorno ai 20 miliardi di euro l’anno per il periodo 2014-2020. Se simili risorse venissero utilizzate in maniera ragionata ed adeguata, Confindustria ha stimato un aumento della crescita di almeno mezzo punto l’anno.

Fonti Il Sole 24 Ore

About Author

Simona Di Michele

Simona Di Michele

Articolista esperta di web marketing, Simona ha collaborato per anni per testate cartacee e riviste online, ricoprendo anche ruoli di ufficio stampa per politici, artisti, associazioni culturali. La sua mission: continuare a scrivere per fare informazione sul web.

Related Articles

Iscriviti alla Newsletter:

Inserisci la tua email: