Redditometro, partono i controlli su 35mila contribuenti | Informazioni TuttoVisure.it Redditometro, partono i controlli su 35mila contribuenti - Informazioni TuttoVisure.it

Informazioni TuttoVisure.it

Notizie

 Breaking News

Redditometro, partono i controlli su 35mila contribuenti

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 Voti, media voti: 5,00 su 5)
Loading...

Redditometro, partono i controlli su 35mila contribuenti
marzo 12
10:25 2014

Il redditometro partirà a giorni, dopo 4 anni dal decreto legge che lo prevedeva (31 maggio 2010). Ad essere controllato per primo, il periodo d’imposta 2009.

Come avverrà il controllo con il redditometro

La selezione dei circa 35mila contribuenti da monitorare col redditometro si baserà sulle spese legate al possesso di beni certi (acqua, condominio, manutenzione casa, uso dell’auto), a cui si aggiungeranno gli incrementi patrimoniali relativi al periodo d’imposta e la quota di risparmio formatasi nell’anno precedente.
Le spese del contribuente che, nel comune di residenza, non possiede un immobile a titolo di proprietà, di locazione o di leasing immobiliare, in questa fase non verranno invece considerate. Così come non saranno presi in considerazione i valori medi statistici relativi alla spesa per alimenti, vestiti, pranzi fuori casa, elettrodomestici e arredi a meno che il fisco non abbia a riguardo informazioni certe in anagrafe tributaria.

I criteri di selezione

Ad essere selezionati, in ogni caso, saranno comunque coloro che presentano scostamenti significativi tra reddito dichiarato e capacità di spesa, con particolare attenzione alla qualità e all’esattezza dei dati presenti in anagrafe. In tal senso, gli uffici adotteranno misure utili a correggere eventuali imprecisioni e limitare i rischi di errori. Qualora si riscontrino incoerenze rispetto alla posizione complessiva del contribuente, scatteranno inoltre ulteriori approfondimenti.

Visura Cattivo Pagatori
Estratto Conto Equitalia

Dalla selezione al contradditorio

Prima di avviare il contradditorio con il contribuente selezionato, un’altra verifica che gli uffici dovranno effettuare sarà quella relativa all’effettiva composizione del nucleo familiare, ovvero alla corretta coincidenza tra la famiglia fiscale presente in anagrafe tributaria e quella anagrafica, che potrebbe comprendere figli maggiorenni, familiari conviventi e partner di fatto.   

Simona Di Michele 

Fonti Il Sole 24 Ore

About Author

Simona Di Michele

Simona Di Michele

Articolista esperta di web marketing, Simona ha collaborato per anni per testate cartacee e riviste online, ricoprendo anche ruoli di ufficio stampa per politici, artisti, associazioni culturali. La sua mission: continuare a scrivere per fare informazione sul web.

Related Articles

Iscriviti alla Newsletter:

Inserisci la tua email: