Modello 730 2014, importante la verifica sui familiari a carico | Informazioni TuttoVisure.it Modello 730 2014, importante la verifica sui familiari a carico - Informazioni TuttoVisure.it

Informazioni TuttoVisure.it

Notizie

 Breaking News

Modello 730 2014, importante la verifica sui familiari a carico

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (3 Voti, media voti: 5,00 su 5)
Loading...

Modello 730 2014, importante la verifica sui familiari a carico
aprile 22
10:03 2014

Controlli autonomi per chi presenta la dichiarazione del 730 2014. Solo così sarà possibile verificare che i dati siano fiscalmente corretti.

Come procedere col controllo del modello 730 2014

Quando si prepara la documentazione per la dichiarazione relativa al 2013, è importante rivedere i dati indicati nell’anno precedente nel modello 730 o in quello unico. In particolare, è bene porre attenzione sui crediti scaturiti dai modelli, sui versamenti d’acconto eseguiti nel 2013, tenendo sempre in considerazione le differenti modalità di compilazione dei due modelli.
Per una verifica più efficace, sarebbe opportuno ordinare tutta la documentazione relativa al 2013, dai cud alle altre attestazioni con redditi e ritenute alle spese sostenute (mediche, per ristrutturazione edilizia e risparmio energetico, per acquisto di mobili utili ad arredare solo fabbricati in fase di ristrutturazione). E’ fondamentale inoltre controllare i documenti che attestano gli altri redditi, come le ricevute per i lavori autonomi occasionali, le visure catastali dei terreni e dei fabbricati, gli atti di compravendita per acquisti o vendite di terreni o fabbricati effettuati nel 2013.

Visura Cattivo Pagatori
Estratto Conto Equitalia

Controllo sui familiari a carico

Per calcolare correttamente le detrazioni spettanti è buona norma verificare che si rientri nel limite di reddito annuo entro cui i familiari possono essere considerati fiscalmente a carico, ovvero 2.840,51 euro.

Le altre detrazioni previste

Affinché vengano riconosciuti gli sconti del 50% (per spese relative al recupero edilizio), e del 55% o 65% (per spese di risparmio energetico), la verifica autonoma va fatta sulla relativa documentazione in base a tutte le annualità corrispondenti al numero di rate in cui il beneficio è ripartito.

Simona Di Michele

Fonti Il Sole 24 Ore

About Author

Simona Di Michele

Simona Di Michele

Articolista esperta di web marketing, Simona ha collaborato per anni per testate cartacee e riviste online, ricoprendo anche ruoli di ufficio stampa per politici, artisti, associazioni culturali. La sua mission: continuare a scrivere per fare informazione sul web.

Related Articles

Iscriviti alla Newsletter:

Inserisci la tua email: