Modello 730 2014, prevista riduzione della cedolare secca | Informazioni TuttoVisure.it Modello 730 2014, prevista riduzione della cedolare secca - Informazioni TuttoVisure.it

Informazioni TuttoVisure.it

Notizie

 Breaking News

Modello 730 2014, prevista riduzione della cedolare secca

1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 Voti, media voti: 5,00 su 5)
Loading...

Modello 730 2014, prevista riduzione della cedolare secca
aprile 23
11:03 2014

Riduzione al 10% della cedolare secca utile per abbassare il secondo acconto trattenuto dal sostituto d’imposta 2013.

Quanto si è ridotta la cedolare secca

L’aliquota per i contratti d’affitto a canone concordato, dal 2013, è stata ridotta dal 19% al 15%, per arrivare ad un ulteriore 10% di ribasso con il decreto legge 47/2014. Quest’ultima misura, essendo entrata in vigore dal primo gennaio dell’anno in corso, non incide sul saldo per il 2013, ma può agevolare la diminuzione del secondo acconto trattenuto dal sostituto d’imposta per chi, tramite il metodo previsionale, comunicherà tale ricalcolo al datore di lavoro mediante il modello 730 2014. In altre parole, se il contribuente prevede una minore imposta da dichiarare per il 2014 rispetto a quella dell’anno precedente, potrà determinare gli acconti da versare sulla base di tale previsione.

Le caratteristiche della riduzione della cedolare secca al 10%

Lo sconto del 10%, che riguarderà solo il periodo dal 2014 al 2017, si potrà applicare anche agli immobili ad uso abitativo affittati a cooperative o enti senza scopo di lucro, purché sublocati a studenti universitari che rinuncino all’aggiornamento del canone di locazione o assegnazione.

Simona Di Michele

Fonti Il Sole 24 Ore

About Author

Simona Di Michele

Simona Di Michele

Articolista esperta di web marketing, Simona ha collaborato per anni per testate cartacee e riviste online, ricoprendo anche ruoli di ufficio stampa per politici, artisti, associazioni culturali. La sua mission: continuare a scrivere per fare informazione sul web.

Related Articles

Iscriviti alla Newsletter:

Inserisci la tua email: